Remo Pagnanelli

con la freddezza del bambino ritualistico assiste, nella veranda sulla spiaggia, all’ora del tè giunta sino a noi, allietata dal passaggio di limpidi cigni che tingono le acque malinconiche con becchi fioriti di tiglio……………………………………………. C’è un’eclisse tesa e ostile, per nulla impensierita dalla caligine dei bicchieri e dal torpore iemale (astronavi e piramidi s’alzano […]

via Remo Pagnanelli — LimesLettere

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...